Il Gruppo Terna

Terna è il più grande operatore di rete indipendente per la trasmissione dell’energia elettrica (TSO-Transmission System Operator) d’Europa e settimo al mondo in termini di chilometri di linee gestite.

Ha sede a Roma ed è il principale proprietario (99%) della Rete di Trasmissionei Nazionale italiana (RTN) con più di 56.000 chilometri di linee ad alta tensione (oltre 62.000 km di terne), 383 stazioni di trasformazione, 18 linee d’interconnessione con l’estero (al 31 dicembre 2009).

L’Azienda deve il suo nome all’insieme dei tre conduttori o gruppi di conduttori – una “terna”, appunto - adibiti al trasporto di ciascuna delle tre fasi del campo elettrico trifase usato nella rete a corrente alternata.

In Italia Terna esercita, in regime di concessione governativa, il ruolo di Transmission System Operator: è responsabile della trasmissione e del dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete ad alta e altissima tensione sull’intero territorio nazionale.

Terna è inoltre responsabile delle attività di pianificazione, realizzazione e manutenzione della rete.

A seguito della cessione della sua partecipazione in Brasile (novembre 2009), l’assetto delle sue partecipazioni è il seguente:

Il gruppo Terna

L’area di consolidamento del Gruppo Terna al 31 dicembre 2009 include:

  • le società italiane controllate direttamente, con quota di possesso pari al 100%, SunTergrid SpA (ex International SpA) e Telat Srl;
  • la società italiana RTR Srl, controllata indirettamente tramite SunTergrid SpA che ne detiene il possesso al 100%
  • le società valutate con il metodo del patrimonio netto e partecipate da Terna SpA: società collegata CESI SpA (partecipata al 30,91%) e la società a controllo congiunto Elmed Etudes Sàrl (partecipate al 50%).

CESI è la società leader nel mercato delle prove e certificazioni di apparati elettromeccanici e delle consulenze sui sistemi elettrici, copre tutte le fasi del ciclo di vita del sistema elettrico e offre alle società del sistema elettrico (generazione, trasmissione e distribuzione), ai costruttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, ai grandi utilizzatori di energia elettrica, alle amministrazioni pubbliche locali e nazionali una gamma completa di servizi mirati alla soluzione dei problemi connessi ai processi produttivi di tutto il settore elettroenergetico.

Elmed Etudes è la società cui Terna e la società elettrica tunisina STEG hanno affidato lo studio di fattibilità dell’interconnessione sottomarina Italia-Tunisia.

Nel 2009, per utilizzare al meglio le proprie risorse e massimizzare la redditività dei propri asset, Terna ha designato la controllata SunTergrid ad intraprendere un’attività di costruzione e gestione di impianti fotovoltaici (per una potenza complessiva di circa 100MWp) su terreni liberi da impianti, limitrofi alle stazioni di
trasformazione dati in locazione dalla Capogruppo. A fine anno, il nuovo business era ancora in minima parte operativo con un unico impianto entrato in funzione a Ragusa. La produzione di energia, che nel 2009 è stata assolutamente trascurabile, sarà effettiva solo a partire dall’esercizio 2010; l’energia prodotta sarà ritirata e valorizzata dal GSE SpA, secondo il meccanismo del ritiro dedicato, previsto dal conto energia, assicurando una totale neutralità di Terna rispetto alla cessione dell’energia sul mercato elettrico.

A dicembre 2009 SunTergrid ha costituito la nuova società Rete Rinnovabile Srl (RTR Srl) in cui confluiranno tutti i progetti di produzione da fonte fotovoltaica che diverranno operativi entro il 2010.
La struttura societaria prescelta, e che sarà successivamente alienabile, soddisfa sia i requisiti di separazione funzionale e contabile dalla Capogruppo, che la garanzia di compatibilità con lo Statuto e la concessione di Terna SpA, nonché con quanto stabilito dal Decreto Legislativo 79/99 (cd “Decreto Bersani”).

L’attuale Terna è il risultato di un processo di liberalizzazione del settore elettrico iniziato nel 1999, anno in cui le funzioni di operatore di sistema furono attribuite al GRTN-Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale, società a controllo pubblico. A novembre 2005 Terna, già proprietaria della quasi totalità della Rete di Trasmissione Nazionale, ha acquisito da quest’ultimo le funzioni di gestore di rete, con le relative risorse umane e materiali, così come stabilito dal decreto D.P.C.M., 11 maggio 2004. La riunificazione della proprietà della rete (salvo porzioni residuali) e della sua gestione ha coinciso anche con l’indipendenza di Terna dal Gruppo Enel di cui faceva precedentemente parte.

DIMENSIONI DELL’ORGANIZZAZIONE AL 31.12.2009

 Italia

Numero dei dipendenti

3.447
Fatturato in milioni di euro
1.360,7
Capitalizzazione totale - (in Mln/euro)5.989,10
km di linee56.691
di cui interrate1.043
di cui in cavo sottomarino914