Corporate Governance

La struttura di governance di Terna è fondata sul modello di amministrazione e controllo tradizionale, ed è conforme a quanto previsto dalla legislazione italiana in materia di società con azioni quotate.

Terna ha aderito al Codice di Autodisciplina delle società quotate pubblicato a marzo 2006 da Borsa Italiana, nel 2007 ha approvato e attuato gli adeguamenti del sistema di corporate governance per l’osservanza degli impegni previsti dal Codice.

Il sistema di corporate governance in atto nella Società è pertanto in linea con i principi contenuti nel Codice di Autodisciplina, con le raccomandazioni formulate dalla CONSOB in materia e, più in generale, con le best practice riscontrabili in ambito internazionale.

Questo modello di governo societario è orientato all’obiettivo della creazione di valore per gli azionisti, nella consapevolezza della rilevanza sociale delle attività in cui il Gruppo è impegnato e della necessità di considerare adeguatamente, nel loro svolgimento, tutti gli interessi coinvolti.

Il mandato di provvedere alla gestione aziendale è conferito al Consiglio di Amministrazione, nominato dall’Assemblea degli Azionisti. Al Consiglio di Amministrazione fanno capo le funzioni e le responsabilità degli indirizzi strategici e organizzativi della Società e del Gruppo, e la verifica dell’esistenza dei controlli necessari per monitorare l’andamento della Società e delle sue controllate.

Il Consiglio attualmente in carica, nominato il 28 aprile 2008, si compone di nove membri.

Consiglio di Amministrazione (in carica dal 28 aprile 2008)

CaricaComponentiEsecutivoNon
esecutivo
IndipendenteComitato per
il contr. interno
Comitato per
le remunerazioni
PresidenteLuigi Roth X  X
Amministratore DelegatoFlavio CattaneoX    
ConsigliereCristiano Cannarsa X   
ConsiglierePaolo Dal Pino XXXX
ConsigliereMatteo Del Fante X X 
ConsigliereClaudio Machetti X   
ConsigliereSalvatore Machì XXXX
ConsigliereMichele Polo XXX 
ConsigliereVittorio Rispoli XX X

Per approfondimenti: Relazione di Corporate Governance approvata l’11 marzo 2009.