Le emissioni

Le emissioni di gas serra collegate alle attività di Terna derivano da:

  • il consumo diretto di fonti di energia (benzina e gasolio per automezzi, gasolio per gruppi elettrogeni e riscaldamento, metano per riscaldamento);
  • il consumo indiretto di fonti di energia (consumo di energia elettrica);
  • le perdite di SF6 (esafluoruro di zolfo), un gas serra usato in apparecchiature di stazione per il suo elevato potere isolante.

Le perdite di SF6 sono la principale fonte diretta di emissioni di gas serra da parte di Terna. Dal 2007 al 2009 la quantità di SF6 presente negli impianti di Terna cresce di 35 tonnellate (+11,5%). L’incidenza delle perdite nel 2009 è stata dello 0,89%, in diminuzione rispetto al 2008 (1,07%), anno nel quale però si era verificato un incidente che aveva alzato anormalmente le perdite.

EMISSIONI TOTALI DIRETTE E INDIRETTE DI GAS A EFFETTO SERRA, TONNELLATE EQUIVALENTI DI CO2(1)

   2009   2008   2007 
 Emissioni dirette        
 Benzina per automezzi    506   445   582 
 Gasolio per automezzi    5.802   5.118   4.973 
 Gasolio per il riscaldamento e i gruppi elettrogeni    983   628   553 
 Metano per riscaldamento    344   271   1.652 
 Perdite di SF6    71.828   81.499   50.166 
 Totale emissioni dirette    79.464   87.961   57.926 
 Emissioni indirette        
 Energia elettrica    75.680   69.750   71.250 
 Totale emissioni    155.144   157.711   129.176 

(1)  La conversione dei consumi diretti in emissioni di Co2 equivalenti avviene utilizzando i parametri indicati dal Greenhouse Gas Protocol (GHG) Initiative.  Per i consumi indiretti di energia elettrica la conversione è effettuata tenendo conto del peso della produzione termoelettrica sul totale della produzione elettrica italiana per il 2009. Il riferimento per la ripartizione del mix produttivo è il "Rapporto mensile sul sistema elettrico" consuntivo dicembre 2009 disponibile sul sito www.ternai.it .Per gli anni 2008 e 2007 è stato fatto riferimento ai Dati Statistici del sistema elettrico 2007.