Linee e territorio

   

La realizzazione di nuove linee risponde a esigenze tecniche del sistema elettrico – quali la risoluzione di congestioni e l’eliminazione di rischi di sovraccarico – e all’incremento della produzione e del consumo di energia, che accompagna la crescita economica di specifiche aree o dell’intero Paese. Se lo sviluppo della rete è funzionale a interessi generali della società,  l’impatto ambientale legato  alla realizzazione di nuovi elettrodotti è invece concentrato sul territorio interessato dal tracciato della linea. Inoltre, la densità abitativa di molte parti dell’Italia e il valore artistico-culturale e paesaggistico di molte altre, aumenta la complessità della pianificazione e le difficoltà realizzative. In risposta a questi problemi, Terna ha adottato un approccio di dialogo e concertazione con le istituzioni per la ricerca di soluzioni che consentano di preservare la ricchezza e la potenzialità del patrimonio ambientale e culturale del territorio.

La necessità di intervenire sulle linee esistenti è solitamente legata al fatto che molte linee sono state costruite decine di anni fa. Il progressivo inurbamento di aree rurali e l’adozione di nuove norme di legge, che modificano i parametri precedentemente in vigore riguardo all’interazione tra linee elettriche e territorio, determinano l’esigenza di apportare modifiche a porzioni della rete esistente.

   
Pietrafitta