Terna non beneficia di contributi pubblici in conto capitale. Nel 2009 i contributi in conto impianti – che non compaiono tra le attività finanziarie in quanto dedotti dal valore degli impianti, riportati al netto – erano pari a 5.843.139,83 euro.

Gli aspetti ambientali, sociali e di governance che possono costituire punti di attenzione nella relazione con stakeholder, con potenziali ricadute negative sulla reputazione e sul valore intangibile della Società, sono costantemente monitorati attraverso l’analisi del rating delle principali agenzie (quali SAM – Sustainable Asset Management; Vigeo; Eiris) che periodicamente elaborano valutazioni di sostenibilità.

In termini di controllo infrannuale della performance economica, Terna si avvale – oltre che della contabilità economico-finanziaria trimestrale che costituisce oggetto di comunicazione ai mercati finanziari – di un sistema interno di misurazione del progresso degli obiettivi riconducibili al Piano industriale, effettuato con un’impostazione del tipo Balanced Scorecards. Questo strumento di gestione permette di specificare un set di obiettivi economici, organizzativi e di sviluppo delle competenze tra loro coerenti, e di misurarne periodicamente lo stato di avanzamento. Gli obiettivi monitorati con le Balanced Scorecards sono anche utilizzati nel sistema premiante come fattori per la corresponsione di elementi variabili della retribuzione.