Il nostro approccio

Per Terna gli obiettivi di servizio si integrano con quelli di performance economica. La sintesi dei due aspetti sta nella ricerca dell’efficienza operativa e delle opportunità di crescita, nel rispetto degli obblighi di servizio, in particolare della sicurezza del sistema elettrico.

In Italia, Terna gestisce la trasmissione dell’energia elettrica in monopolio. La crescita delle attività e dei ricavi non può dunque avvenire attraverso l’espansione delle quote di mercato, ed è perseguita attraverso i seguenti principali fattori:

  • realizzazione tempestiva degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo della retei;
  • ricerca di efficienza operativa e di ottimizzazione della struttura del capitale;
  • attività non regolamentate, che consistono soprattutto in servizi resi ad altre società che posseggono reti elettriche, in servizi di telecomunicazione e di consulenza nel settore della trasmissione;
  • acquisizione di nuovi asset, in particolare delle residue porzioni di Rete di Trasmissionei Nazionale non possedute da Terna. Questo processo, che ha interessato il triennio 2006-2008, ha avuto forte impulso nel 2009 con l’acquisizione delle linee ad alta tensione di Enel, ora detenute da Telat;
  • opportunità di business in settori diversi dalla trasmissione, come il progetto di valorizzazione degli asset attraverso la realizzazione di impianti fotovoltaici sui terreni limitrofi alle stazioni elettriche.

Altre opportunità di crescita risiedono nell’espansione delle attività all’estero. Dopo la vendita della controllata brasiliana Terna Participações, la ricerca di nuove possibilità di investimento nel settore della trasmissione si concentrano nell’area del Sud Mediterraneo e dei Balcani, dove sono in corso di evoluzione diversi progetti relativi in particolare alla realizzazione di linee di interconnessione.