Il rapporto con i fornitori

Nel rapporto con i fornitori Terna pone al primo posto la trasparenza e la correttezza, come indicato nel suo Codice Eticoi. I fornitori che soddisfano condizioni di non coinvolgimento in attività illecite, di rispetto di standard di sicurezza, di diritti umani, di solidità organizzativa e professionale vengono ammessi con pari dignità al confronto competitivo sulla qualità e sul prezzo. Gli acquisti, di norma, sono effettuati in base all’esito di procedure di gara che assicurano ai fornitori partecipanti pari opportunità e massima trasparenza. L’obiettivo di acquistare al minor prezzo, fatto salvo il livello di qualità e sicurezza richiesto, è sempre integrato con il controllo dei requisiti dei fornitori anche con riferimento alle dimensioni etiche, sociali e ambientali.

In generale in tutti i contratti di approvvigionamento sono presenti clausole relative all’impegno al rispetto del Codice Etico di Terna e del suo Modello Organizzativo 231.

Terna verifica anche l’assenza di ricorso a lavoro minorile, di manodopera in nero, di sfruttamento del lavoro e di comportamenti discriminatori nei confronti dei dipendenti.

Dal 2008 è richiesta ai fornitori la sottoscrizione di uno specifico “Patto d’integrità” che li impegna ad evitare situazioni di conflitti d’interesse e comportamenti che possano limitare la concorrenza.

I settori più rilevanti per il core business di Terna sono le forniture, gli appalti di lavori e i servizi nei settori della trasmissione di energia elettrica, delle telecomunicazioni e dell’Information Technology. In base al sistema di qualificazione dei fornitori solo le imprese ritenute idonee sono inserite nell’Albo delle imprese qualificate e possono partecipare alle gare indette da Terna per le rispettive categorie merceologiche.

Nel 2009, la quota di acquisti da fornitori sottoposti a qualificazione è risultata inferiore (35%) rispetto al 2008 (79%), per effetto di una grossa commessa per la posa dei cavi sottomarini del SAPEI, affidata a un’impresa di un comparto non sottoposto a qualificazione perché rappresentato da due soli soggetti a livello mondiale.