Utenti della rete

Comitato di consultazione
È proseguita nel corso del 2009 l’interlocuzione di Terna con gli operatori del settore elettrico attraverso il Comitato di consultazione degli utenti.

Il Comitato è l’organo tecnico di consultazione istituito in base al DPCM 11 maggio 2004 che disciplina l’unificazione tra proprietà e gestione della rete. Rappresenta la sede stabile di consultazione degli operatori del settore elettrico: in esso sono infatti rappresentate le varie categorie di operatori, segnatamente i distributori, i produttori da fonti convenzionali e non, i grandi clienti industriali, i grossisti e i consumatori con la partecipazione, in qualità di osservatori, dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e del Ministero dello Sviluppo Economico.

Il Comitato ha funzioni di tipo consultivo, propositivo di modifiche della regolamentazione, nonché conciliativo poiché, su richiesta delle parti, può agevolare la risoluzione di eventuali controversie insorte tra gli utenti della rete derivanti dall’applicazione delle regole del Codice di Rete.

Al fine di dar seguito alla richiesta che gli operatori hanno fatto a Terna nell'ambito dello stesso Comitato, in aprile 2009 per la prima volta si è svolto un seminario pubblico avente come oggetto il nuovo Piano di Sviluppo della retei e il suo stato di implementazione. Nel corso dell’incontro, seguito da un dibattito aperto, sono state affrontate diverse tematiche quali la descrizione dei principali fattori che ritardano il completamento delle procedure autorizzative per gli interventi di Piano.

Il Comitato è stato chiamato a esprimere il proprio parere sul Piano di Sviluppo della Rete di Trasmissionei Nazionale edizione 2010 – trasmesso da Terna successivamente in data 29 gennaio 2010 al Ministero dello Sviluppo Economico - sia con riferimento specifico ai nuovi interventi di sviluppo pianificati sia con riferimento alla definizione del Piano nel suo complesso.

Il Comitato è inoltre intervenuto nell’ambito dei processi di consultazione che hanno riguardato le modifiche e le integrazioni alla regolamentazione contenuta nel Codice di Rete di Terna (modifiche alle regole di dispacciamento, modifiche della suddivisione in zone della rete rilevante, documenti tecnici ecc.).