La linea Trino-Lacchiarella

in

Il contenimento dell’impatto ambientale di un’infrastruttura lineare come un elettrodotto trae il massimo beneficio da una corretta progettazione, attenta a considerare i molteplici aspetti della realtà ambientale e territoriale interessata. La progettazione dell’elettrodotto Trino - Lacchiarella ha previsto una serie di accorgimenti al fine di limitare al massimo le interferenze con il territorio come

  • la scelta di un tracciato compatibile con altri progetti previsti (autostrada Broni-Mortara) per sfruttare il corridoio infrastrutturale previsto;
  • l’affiancamento, dove possibile, alle infrastrutture esistenti per utilizzare corridoi infrastrutturali senza ulteriore sottrazione di territorio, come ad esempio l’autostrada Milano - Genova, o elettrodotti esistenti, che sono stati a loro volta debitamente riposizionati, utilizzando la stessa tipologia di sostegni;
  • l’analisi del contesto paesaggistico attraversato minimizzando al massimo le interferenze con i vincoli di tipo urbanistico-territoriale;
  • laddove non è stato possibile evitare l’attraversamento di aree naturali per il loro sviluppo territoriale perpendicolare alla linea in progetto, si sono identificate per il passaggio le zone a minor sensibilità ambientale;
  • un utilizzo, per circa il 70% del tracciato, di sostegni tubolari a basso impatto ambientale, che mitigano l’impatto visivo grazie a una forma più armonica, che si inserisce meglio nel contesto paesaggistico attraversato. Inoltre verrà adottata una verniciatura mimetica tenendo conto dei rapporti specifici tra sostegno e sfondo. L’utilizzo di questi pali consentirà una riduzione del campo elettromagnetico grazie alla ridotta distanza tra i conduttori nelle tre fasi. Le basi di questi tralicci saranno di 2,5 m, anziché 10m, con un notevole risparmio in termini di sottrazione di suolo.

 INTERVENTI DI RAZIONALIZZAZIONE E DI PROGETTO

Tensione linee Demolizioni (km)Nuove linee aeree in AT/AAT (km)Saldo - Linee aeree AT/AAT(km) - (costruito-demolito)
132 kVi 110,7 20,9-89,8
220 kV 5,3 2,6-2,7
380 kV 10,2 40,129,9
Totale 126,2 63,6-62,6